Apr
05

ANDAMENTO DEI MUTUI IN ITALIA I° TRIMESTRE 2018

A febbraio frenano ancora le richieste di mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane. Secondo il Barometro Crif, infatti, la situazione è migliorata rispetto al primo mese del 2018 ma, facendo riferimento a febbraio 2017, si è registrato un calo del 6,9%. Il trend negativo è riconducibile al ridimensionamento delle richieste di surroga rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Importo e durata media dei mutui in Italia

Per quanto riguarda l’importo dei mutui, il valore medio richiesto si è attestato sui 126.064 €+1,3%rispetto al corrispondente mese del 2017. Andando ad approfondire la distribuzione delle richieste per fasce d’importo, si è evidenziato che è la classe compresa tra 100.001 e 150.000 euro a registrare ben il 29,4% del totale. A seguire si trova la classe fino a 75.000 € con un percentuale del 26,5%.

Dal punto di vista della durata media di un mutuo, anche per febbraio è la fascia compresa tra i 16 e i 20 anni (24,6% del totale) ad essere la preferita da chi richiede un prestito.

Il secondo mese del 2018 vede confermarsi anche l’età media dei richiedenti: sono sempre gli italiani tra i 35 e i 44 anni a stipulare più mutui, il 34,5% sul totale. Al secondo posto si posiziona, invece, il segmento che va dai 25 ai 34 anni.

Inoltre, è da notare come si stia modificando radicalmente la modalità di contatto tra aziende di credito e richiedenti. Le innovazioni in questo settore stanno spostando sempre più le leve del potere decisionale nelle mani dei consumatori.